ITA BAG: cos’è e perché noi già l’amiamo

ITA BAG

Forse ne hai già sentito parlare, ma sei confusa dal termine. Oppure non hai la minima idea di cosa si tratti. Se come molti prima di te anche tu ti stai chiedendo: “Ma cos’è di preciso una ita bag?”…ecco, lascia che te lo spieghi.

Con ita bag, o anche itaba, si fa riferimento ad un trend nato in Giappone diversi anni fa tra i fans del movimento musicale Visual Kei: è, essenzialmente, un accessorio DIY otaku che si sviluppa intorno agli anni Novanta e che recentemente ha trovato grande riscontro anche all’estero (in particolare negli USA).

Si tratta di una borsa o uno zainetto che presenta una tasca o finestra trasparente, appositamente ideata per mettere in mostra i propri gadget e ninnoli. E al contempo “proteggerli”.

L’ita bag è nata apposta per essere decorata con spille, bottoni, portachiavi, pupazzetti o tutto quello che vuoi tu ;))

Il termine ita bag significa letteralmente “borsa dolorosa”: nel senso di strana, piena di cose che attirano l’attenzione e su cui posare lo sguardo. La particolarità di queste borse, infatti, è il loro esser super-decorate, spesso fino all’eccesso.

Noi dell’Oxi Zine le amiamo perché sono adorabili e completamente personalizzabili. Basta scegliere il modello che più ti piace e dare sfogo alla fantasia. Ad esempio, mi piace scoprire artisti “nuovi” e che non conoscevo prima e seguire il loro percorso. E molto spesso, oltre a stampe e raccolte di disegni, realizzano spille e piccoli accessori e trovo che sia davvero importante sostenere queste piccole realtà artigianali, il loro talento e la loro creatività. Per questo motivo la mia ita bag sfoggerà tante spille e spillette di artisti diversi, con un negozio Etsy.

Qualcun altro qui all’Oximoron, invece, sta progettando una borsa a tema unicorno. Vero, Silvia Neko? A proposito: hai già letto il suo articolo con spunti e idee relax proprio a tema unicorno?

Tornando alle nostre ita bag… quanto costano e dove trovarle?

Generalmente, il costo di una itaba si aggira tra i 10 ed i 30 euro, ma mai oltre i 50€, e solo in casi davvero eccezionali, come per edizioni speciali o pezzi limitati. Tuttavia queste borse possono arrivare a decuplicare il proprio valore, superando facilmente le centinaia di euro, se si sommano i costi dei vari accessori che le decorano.

Attualmente, sul mercato italiano, ce ne sono in vendita veramente poche. Ne ho trovato un solo modello su Amazon, ma non ne ho viste per fiere del fumetto (ammetto, però, che il Cartoomics è l’ultima a cui sia stata, questo marzo, quindi mi potrei benissimo sbagliare).

Silvia Neko ed io abbiamo acquistato le nostre ita bag tramite Aliexpress.

Gli zainetti sono arrivati nel giro di una ventina di giorni, ben confezionati, in condizioni perfette e come da foto. Sono disponibili diversi modelli (da più venditori) e, personalmente, amo gli zainetti! Li preferisco nettamente alle borse e trovo siano molto più comodi. Ma esistono anche itaba a borsa, sia a spalla che tracolla, grandi o piccole.

Ecco allora alcuni esempi di ita bag:

ITA BAG

Zainetto con cuore. In colori pastello o i classici panna e nero. Io ho acquistato questo modello in lilla… e lo A D O R O! La finestrella trasparente è leggermente glitterata e per essere uno zainetto da 10-15€ è decisamente ben realizzato. Lo trovi in vendita anche su Amazon a questo link.

Zainetto peloso con cuore. In finta pelliccia rosa pallido o nero… devo aggiungere altro?

Questo zaino (con finestra a cuore) esiste anche nella versione in velluto, nei colori nero, rosa antico e argento. Oppure in finta pelle effetto holographic (anche con una stella al posto del cuore).

Angeli o demoni? In bianco o nero, simile alle versioni precedenti, ha in più anche un paio di adorabili alette. Da pipistrello in nero, in bianco da angelo.

Zainetto gatto. È il modello scelto da Silvia Neko (in verde menta e nero), ed è davvero carino. Per dimensioni è identico a quello con cuore, ma in questo caso è trasparente l’intera tasca esterna, che è inoltre dotata di 2 anelli a D, per agganciarci pupazzi o portachiavi.

Zainetto con fiocco. È forse il modello più lezzoso e lolita, con fiocco e laccetti laterali. Anche questo ha una doppia tasca, 2 anelli a D e il PVC è glitterato.

Borsa a spalla. Le borse sono decisamente più rare e con pochi colori. Io ho trovato questi modelli in finta pelle azzurra effetto verniciato o in tela color panna (in due diverse misure). Hanno una buona capienza e la tasca, di dimensioni maggiori rispetto agli zainetti, permette di esporre molti più gadget.

Tracollina. Di dimensioni ridotte e con tracolla arcobaleno staccabile, è l’ideale per chi viaggia leggero (e non si porta in borsa mezza casa come la sottoscritta).

Ricorda però, questi sono solo alcuni esempi di ita bag.

Ti basta effettuare una ricerca su Aliexpress per ottenere decine di risultati. O nel caso tu sia appassionata di cucito, perché non provare a realizzarne una tutta con le tue mani?

Credo proprio che questo sarà uno dei miei prossimi progetti.

 

Se ti è piaciuto questo articolo e l’hai trovato interessante, perché non condividerlo? Mi farebbe davvero piacere.

Hai già messo mi piace alla nostra pagina Facebook? Allora seguici anche su Instagram, @theoxizine! Pubblicheremo sicuramente degli aggiornamenti sulle nostre itaba.

 

Come sempre grazie di cuore e a presto,

Silvia Marabeau

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *